..
Allarme per bomba atomica
..
..
Pagina 
1
2
3
4
..
..
..

Dopo i tre giorni concessi al CERN per presentare i calcoli di sicurezza, c'erano solide basi per allarmare il mondo civile e la Chiesa.


Al 8 febbraio la Congregazione per la Dottrina della Fede ricevette l'allarme per bomba atomica all'indirizzo vaticano "cdf@cfaith.va". Il titolo dell'email (Preghiamo per gli uomini) era tutto un programma!

..
..

L'allarme inviato al 8 febbraio alle ore "19:20" (copia inviata alle ore "19:32") avvisava che in assenza di calcoli di sicurezza, solo la preghiera avrebbe potuto evitare che il CERN causasse una catastrofe potenzialmente apocalittica.

Al Vaticano non si poteva dire che al settimo giorno d'allarme il Papa avrebbe dovuto ritirarsi in preghiera dopo aver annunciato le dimissioni, altrimenti il Papa non si sarebbe dimesso o si sarebbe dimesso di proposito. Coluccia Michele è un ricercatore onesto e gli esperimenti devono essere fatti bene perché se il Papa annunciasse le dimissioni al settimo giorno d'allarme, l'esperimento dimostrerebbe l'esistenza del Dio che si onora al settimo giorno, senza alcun condizionamento terreno. Il CERN cerca la "Particella di Dio" ed il suo piccolo concorrente privato che non ha soldi deve dimostrare l'esistenza di Dio investendo fede in ciò che crede e fede nelle proprie convinzioni ragionevoli. Il Creatore non può stare zitto se il Creato è veramente in pericolo e gli uomini di fede, non possono trovare compromessi su questo principio. La ricerca fondamentale non avrebbe senso se restasse staccata da ciò che gli uomini chiamano "Dio" perché all'origine della vita c'è l'energia atomica ma i principi della fede sono sempre davanti alla ricerca scientifica perché solo il dio degli assassini starebbe zitto se il Creato fosse in pericolo.

Il Papa dovrebbe dimettersi secondo la Profezia di San Malachia il prossimo Papa sarà l'ultimo, non perché morirà disintegrato dagli esperimenti del CERN ma perché il papato dovrà finire. Il settimo giorno d'allarme dirà tante cose ... drammaticamente definitive per un vero ricercatore!

..
Mano500
.. ..

Da 598 anni non si dimetteva un Papa, ma verso le ore "11:40" del 11 febbraio 2013, Papa benedetto XVI ha annunciato le dimissioni esattamente al settimo giorno d'allarme. L'immagine a lato è stata tratta dal collegamento alla Santa sede al momento dell'annuncio di dimissioni del Papa. Al 11 febbraio 2013 c'era la speranza che l'annuncio di dimissioni del Papa potesse trasformarsi in uno strumento mediatico necessario a diffondere un allarme potenzialmente apocalittico, ma fino alle dimissioni ufficiali del 28 febbraio 2013 non si poteva parlare perché qualcuno avrebbe potuto convincere il Papa a ritrattare le dimissioni perché un ricercatore si era posto al di sopra dei papi. Al 1 marzo 2013, le dimissioni di Papa Benedetto XVI sono diventate ufficiali e per la Chiesa sono aumentati i grattacapi. 

L'animazione è dedicata a Papa Francesco, ovvero, al primo Papa di formazione scientifica (il nuovo Papa ha studiato come perito chimico). Probabilmente un Papa Teologo ha lasciato il posto ad un Papa scienziato perché c'era qualcosa da fare nel mondo della Scienza (!!). 

..
..

Al 11 febbraio 2013 è finita la carriera di ricercatore sperimentale di un poveraccio che nell'anno 2000 aveva aperto la sfida scientifica più importante col più grande centro di ricerca del mondo. Un'analista dei massimi sistemi fisici dell'universo si fa giudicare solo dal Dio dei viventi; ovvero, il Dio che non sta zitto quando il Creato è in pericolo.


Se le cose continuassero in questo modo, il Creato non sarebbe in pericolo per gli esperimenti del CERN ma per il suo governatore assassino che sta occultando sia il primo ragionevole allarme potenzialmente apocalittico della Storia, sia la dimostrazione scientifica dell'esistenza di Dio!


Al 11 febbraio 2013 era già chiaro che le istituzioni pubbliche non avrebbe fermato il CERN e dopo l'annuncio di dimissioni del Papa servivano iniziative personali. A partire dal 11 febbraio 2013 è stato inviato l'allarme ad Università trovate a caso su internet. I rettori universitari avrebbero potuto avere accesso all'area riservata di questo sito in cui c'era tutto il materiale scientifico e matematico necessario a disinnescare la bomba atomica costruita dal CERN. Materiale d'incommensurabile potere strategico ed economico non si regala agli sconosciuti e nemmeno ai tanti curiosi che hanno chiesto di accedere all'area riservata. Purtroppo è stato impossibile trovare qualcuno minimamente interessato a salvare la Terra perché i sapienti pensano solo a salvare le proprie convinzioni .

..
..

La proposta di salvezza della Terra non interessava a nessuno e Coluccia Michele non deve "grattare la testa agli asini" per regalare a terzi i segreti dell'energia atomica non radioattiva. Un ricercatore deve assolvere i suoi compiti di responsabilità sociale e civile senza dimenticare quel che insegna la fede (le perle ai porci non si devono gettare).


Un allarme potenzialmente apocalittico deve coinvolgere tutto il mondo altrimenti non sarebbe credibile. Ad allarmare posti di Polizia e governi di tutto il mondo si rischiano milioni di anni di carcere ma dopo il settimo giorno d'allarme, non si rischiava più niente perché solo dei preti bisognava aver paura. Dopo aver spodestato il Papa, non c'era più Prete da temere ma fino alle dimissioni ufficiali del Papa era meglio stare zitti.   

..
.. ..
Le minacce planetarie non interessano a nessuno perché ognuno si aspetta che altri si prendano a carico il problema. 
L'immagine a lato mostra un piccolo ritaglio dell'interminabile lista di allarmi email inviati in tutto il mondo (Russia, Argentina, Cina, India, Giappone, Cile, Venezuela, Perù, Portogallo, Colombia, ecc..). Dagli allarmi trasmessi a posti di Polizia e Governi di tutto il mondo, si ricavano solo visite a questo sito che otteneva primati mondiali nei tempi d'ascolto anche senza pubblicità e senza dover lanciare un allarme potenzialmente apocalittico.
L'unica reazione delle forze dell'ordine è arrivata da una risposta automatica della Polizia colombiana (rimarcata in rosso nell'immagine a lato). La risposta dalla Colombia (in basso) spiega che è inutile confidare sulle autorità terrene perché nelle emergenze planetarie solo Dio può intervenire.
L'immagine in basso mostra la risposta automatica della Polizia colombiana ed il  saluto DIOS Y PATRIA lascia intendere che solo Dio s'interessa delle minacce planetarie
..
..

Un problema di sicurezza planetaria è meno prioritario di un problema di sicurezza domestica perché servono accordi internazionali e trattati che generalmente si fanno quando è troppo tardi.  

Solo i governi di Svizzera e Francia potrebbero fermare il CERN per ragioni di sicurezza e sarebbe interessante se esistono compagnie assicurative capaci di assicurare il CERN perché chi svolge esperimenti atomici mai tentati, non sa quel che potrebbe incontrare in assenza di una valida formazione teorica.

..
..
..
Pagina 
1
2
3
4
..
..
.. .. ..
..

Energia fondamentale di Coluccia Michele

..
.. .. ..