..
Ricerca
..
..
Pagina 
1
2
3
..
..
..

Durante l'accelerazione della giostra, il motore chiede molta energia elettrica alla rete e l'amperaggio aumenta come rimarcato dall'amperometro.

La corrente d'alimentazione diventa stabile quando la giostra raggiunge una velocità di rotazione costante (circa 2000 giri/min). A velocità costante la giostra deve vincere la resistenza dell'aria e poco altro. Appena si chiede energia elettrica agli alternatori posizionati sulla giostra, il motore principale non deve fornire energia perché l'amperometro non indica alcuna richiesta di corrente alla rete elettrica. L'energia elettrica erogata dagli alternatori è indipendente dall'energia fornita alla giostra perciò l'energia resa è stata tolta al campo di gravità terrestre, non alla rete elettrica.

..

L'energia elettrica erogata dagli alternatori è creata esclusivamente a bordo della giostra rotante perché ogni minima richiesta di potenza al motore principale (anche un solo Watt), si noterebbe facilmente con l'amperometro o con un cambiamento di rumore del motore che entra sotto sforzo. Durante le prime prove sperimentali regnava malumore perché l'energia prodotta non superava i 200 Watt dopodiché il rendimento è aumentato costruendo i perni degli alternatori in acciaio inossidabile per limitare la dispersione di magnetismo.

Il rendimento dell'esperimento è raddoppiato con un solo accorgimento ma c'erano molto altri accorgimenti da collaudare. L'accorgimento principale era quello di rifare tutto con una giostra cinque metri di diametro e con una velocità di rotazione molto bassa (sui 300 giri /minuto). I progetti fondati su un nuovo principio, si affrontano con decisione solo quando si può ottenere il massimo. Dalla differenza di peso, il massimo rendimento si ottiene su scala atomica operando con nuclei o particelle atomiche compresse dalla gravità galattica. La pedana di lancio per satelliti galattici presentata nella Rubrica "Industria" ricava quantità industriali di energia dalla differenza di peso di sferette atomiche che interagiscono solo con la gravità galattica ma può esistere la possibilità di fare altro ad esempio rallentando la velocità di rotazione delle particelle nucleari per produrre calore (queste tipo di ricerche si addicono alla ricerca pubblica, non quelle svolte dal CERN).  

 

La domanda di brevetto per il misuratore d'energia creata a bordo di sistemi satellitari sarebbe stata una mossa vincente in assenza dell'enorme perdita di rendimento degli alternatori. La domanda di brevetto del misuratore è stata respinta ma non per motivi tecnici non ancora valutati bensì per motivi culturali. In un mondo che ha organizzato Scienza e Tecnica con false unità di misura la parola "Misuratore" è il diavolo in persona.

..
Documento brevetto Documento brevetto
La copia del documento indica con una crocetta (al primo punto) il motivo della non brevettabilità. Secondo l'Ingegnere, l'invenzione non è brevettabile perché manca l'idea di soluzione ad un problema tecnico. Il misuratore d'energia creata a bordo di sistemi satellitari è uno strumento di studio e di ricerca che qualcuno costruisce per crearsi un vantaggio scientifico, tecnologico ed economico tramite un nuovo strumento di misura. Al Ministero dello sviluppo economico, non può interessare quanto vantaggio può essere ricavato da un nuovo strumento di misura ma d'altra parte è sicuro che nella nostra cultura, il progresso non si costruisce né con strumenti di misura, né con unità di misura altrimenti i chilogrammi puntiformi di massa sarebbero rimasti idiozie del 1700 anziché divenire unità di misura.

Al terzo punto della decisione ministeriale manca una crocetta ma esiste la prova che negli uffici ministeriali avvertivano "le sensazioni" del moto perpetuo e le sensazioni non erano sbagliate. Il misuratore d'energia elettrica è stato predisposto per consumare meno di 1000 Watt all'interno di un contenitore che col vuoto d'aria avrebbe eliminato enormi perdite causate dall'attrito dell'aria ed i possibili 2200 Watt di energia prodotta avrebbero creato il moto perpetuo della giostra.

Documento brevetto
..

Gli ingegneri ministeriali sono stati fortunati perché l'incognita legata al rendimento degli alternatori ha fatto fallire (non definitivamente) un progetto di moto perpetuo. In ogni caso, il vantaggio di studio e ricerca costruito da un nuovo strumento di misura non si è perso perché come minimo, nella progettazione quel vantaggio intellettuale ha permesso di vincere la corsa agli armamenti lanciando in tutto il mondo l'incontestabile allarme per bomba atomica in costruzione al CERN di Ginevra.

..
..
..
Pagina 
1
2
3
..
..
.. .. ..
..

Energia fondamentale di Coluccia Michele

..
.. .. ..